Caffe20.it Facebook Telegram Twitter Linkedin youtube Skype QRcode Rss :)

Cerca nei prodotti e servizi di IusOnDemand:

Il Testo Unico Ambientale dopo i decreti del 2008 e 2010

2010-09-01 - Post successivo - Stampa

VIA 110 pagine, VAS 46 PAG Formato A4 interlinea UNO ! Un file zippato con files in formato pdf, doc ed epub

LE NOTE DEL DOTT. MARCO GRONDACCI SUL D.LGS 152/2006
Via - Vas (TU ambiente) - Aggiornate con i D. LGS 16 gennaio 2008, n. 41 e D. LGS 29 giugno 2010 n.1282

L

Le note del dott. Marco Grondacci sul d.lgs 152/2006 aggiornate con i d.lgs 41 del 2008 e 1282 del 2010.

Marco Grondacci e' il curatore della banca dati www.amministrativo.it/ambiente

La valutazione di impatto ambientale, divisa in due ebook, uno per la Via, l'altro per la Vas.

Vengono inviati due ebook, uno per Via e uno per Vas, in tutti i formati: .doc, .pdf e .epub

I files vengono inviati via email dopo il controllo del pagamento, entro 48 ore (potete telefonarci per urgenze).

 

Dott. Marco Grondacci ricercatore in diritto e processi decisionali a rilevanza ambientale


FONDAZIONE TOSCANA SOSTENIBILE – ONLUS Via San Bartolomeo 17 San Miniato (PISA) https://www.ftsnet.it/


Telefono Mobile: 347 0935524 - e-mail: marco.grondacci@libero.it - sito: https://www.amministrativo.it/Ambiente/

 

 

Indice VIA


Sommario 2

  • PRINCIPI GENERALI E DEFINIZIONI 5

  • Norme comunitarie recepite (articolo 4) 5

  • Normativa vigente modificata 5

  • Normativa speciale in materia di VIA 5

  • I fattori su cui misurare gli impatti (articolo 4) 6

  • Finalità della VIA (lettera b) articolo 5 e articolo 19) 6

  • Impatto ambientale significativo ai fini della applicabilità della VIA (lettera c) articolo 5) 8

  • AMBITO DI APPLICAZIONE DELLA VIA 9

  • Elenco progetti sottoponibili a VIA senza preventiva verifica 9

  • Progetti sottoponibili a procedura di verifica di assoggettabilità 9

  • Integrazione regionale delle soglie dimensionali delle categorie di progetti ex allegato IV 10

  • Casi di esclusione dalla VIA : categorie di opere ex allegato IV 10

  • Casi di esclusione dalla VIA: opere di difesa nazionale (comma 10 articolo 6) 11

  • Casi di esclusione dalla VIA : interventi di urgenza per protezione civile (comma 11 articolo 6) 11

  • Casi di esclusione dalla VIA: impianti geotermici sotto 1 MW 11

  • COMMISSIONE TECNICA DI VERIFICA DELL’IMPATTO AMBIENTALE -VIA E VAS (ARTICOLO 8) 12

  • NORME DI SEMPLIFICAZIONE E COORDINAMENTO 15

  • Accordi procedimentali (comma 3 articolo 9) 15

  • Assorbimento dell’AIA nella VIA (articolo 10) 15

  • Coordinamento VIA e Valutazione di Incidenza (comma 3 articolo 10) 16

  • Linee di coordinamento VIA-VAS (commi 4 e 5 articolo 10 – comma 2 articolo 19) 16

  • LE FASI della PROCEDURA di VIA 18

  • Le Fasi della procedura di VIA 18

  • La fase di verifica di assoggettabilità alla VIA (articolo 20) 18

  • La fase preliminare o della definizione del contenuto dello studio di impatto 23

  • Lo studio di impatto ambientale( SIA) 25

  • Fase di Valutazione di Impatto Ambientale 28

  • Indirizzi emersi dalla giurisprudenza della Corte di Giustizia sulla fase del procedimento autorizzatorio in cui svolgere la via 35

  • CONTROLLI E SANZIONI (ARTICOLO 29) 37

  • VALUTAZIONI AMBIENTALI INTERREGIONALI E TRANSFRONTALIERE 38

  • Impatti ambientali interregionali (articolo 30) 38

  • Attribuzione competenze (articolo 32) 38

  • Consultazioni transfrontaliere 38

  • ONERI ISTRUTTORI 40

  • Oneri istruttori nella procedura di VIA 40

  • Oneri istruttori nella procedura di AIA 41

  • NORME TRANSITORIE 42

  • Nuove norme tecniche sui SIA e regime transitorio per quelle esistenti 42

  • Analisi del Dpcm 27/12/1988 42

  • Adeguamento normativa regionale 46

  • Procedimento VIA – VAS in corso 48

  • ABROGAZIONI 49

  • APPENDICE 1 52

  • LA VIA NELLA CONFERENZA DEI SERVIZI NELLA LEGGE 241/1990 52

  • Conferenza dei servizi e VIA 52

  • Dissensi espressi in conferenza decisoria (articolo 14 quater) 55

  • La disciplina della conferenza dei servizi rientra nella competenza esclusiva dello stato 57

  • APPENDICE 2 58

  • LA NORMATIVA SPECIALE IN MATERIA DI VIA 58

  • LA DISCIPLINA SPECIALE DELLA VIA PER LE CENTRALI TERMOELETTRICHE 59

  • Decreto-legge 7 febbraio 2002, n. 7 (in Gazzetta Ufficiale - serie generale - n. 34 del 9 febbraio 2002), coordinato con la legge di conversione 9 aprile 2002, n. 55 (in questa stessa Gazzetta Ufficiale alla pag. 3), recante: "Misure urgenti per garantire la sicurezza del sistema elettrico nazionale". (Gazzetta Ufficiale n. 84 del 10-4-2002) 59

  • LA DISCIPLINA SPECIALE PER LE INFRASTRUTTURE STRATEGICHE 66

  • Legge 1/8/2002 n 166 “ Disposizioni in materia di infrastrutture e trasporti “ (Gazzetta Ufficiale n. 181 del 3-8-2002- Suppl. Ordinario n.158) 66

  • Decreto Legislativo 20/8/2002 n. 190 “Attuazione della legge 21 dicembre 2001, n. 443, per la realizzazione delle infrastrutture e degli insediamenti produttivi strategici e di interesse nazionale. (Gazzetta Ufficiale n. 199 del 26-8-2002- Suppl. Ordinario n.174) 67

  • Dlgs 17/8/2005 n. 189 Modifiche ed integrazioni al decreto legislativo 20 agosto 2002, n. 190, in materia di redazione ed approvazione dei progetti e delle varianti, nonché di risoluzione delle interferenze per le opere strategiche e di preminente interesse nazionale. (GU n. 221 del 22-9-2005- Suppl. Ordinario n.157) 72

  • LA NORMATIVA SPECIALE PER I RIGASSIFICATORI 77

  • Legge 23/8/2004 n. 239 “Riordino del settore energetico, nonché delega al Governo per il riassetto delle disposizioni vigenti in materia di energia “. (GU n. 215 del 13-9-2004) 77

  • Legge 24 novembre 2000, n. 340 Disposizioni per la delegificazione di norme e per la semplificazione di procedimenti amministrativi – Legge di semplificazione 1999" pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 275 del 24 novembre 2000 77

  • Legge 29 novembre 2007, n. 222"Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 1° ottobre 2007, n. 159, recante interventi urgenti in materia economico-finanziaria, per lo sviluppo e l'equità sociale" (GURI n. 279 del 30 novembre 2007 - Suppl. Ordinario n. 249/L) 78

  • Legge 23 luglio 2009, n. 99 "Disposizioni per lo sviluppo e l'internazionalizzazione delle imprese, nonché in materia di energia" (GURI n. 176 del 31 luglio 2009 - Supplemento ordinario n. 136 ) 78

  • PROCEDURA SPECIALI CON ORDINANZE DI PROTEZIONE CIVILE E GRANDI EVENTI 80

  • Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 30 gennaio 2009 Interventi urgenti per la messa in sicurezza delle grandi dighe ed altre disposizioni urgenti in materia. (Ordinanza n. 3736). (GU n. 31 del 7-2-2009 ) 80

  • Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri 15 aprile 2009 Disposizioni urgenti di protezione civile. (Ordinanza n. 3756). (09A04527) (GU n. 89 del 17-4-2009 ) 81

  • PROCEDURA PER LA INSTALLAZIONE DELLE CENTRALI NUCLEARI 83

  • 5.1. Finalità della disciplina per la installazione delle centrali nucleari 83

  • 5.2. Definizione di impianto nucleare 83

  • 5.3. Documento degli obiettivi strategici per il nucleare 84

  • 5.4. Contenuti minimi della Strategia Nucleare 84

  • 5.5. Obblighi e passaggi istituzionali per realizzare e gestire le centrali nucleari previste dalla Strategia Nucleare 85

  • 5.6. Problematiche applicative: gli indirizzi della Corte Costituzionale in materia di Strategia Energetica Nazionale e di intesa Stato-Regioni per la approvazione degli impianti energetici 86

  • 5.7. Ulteriori responsabilità ed obblighi del titolare della Autorizzazione Unica 88

  • 5.8. Sorveglianza e sospensione amministrativa degli impianti 88

  • 5.9. Procedure di disattivazione dell’impianto nucleare 89

  • 5.10. Comitati di confronto e trasparenza 89

  • 5.11. Deposito Nazionale e Parco Tecnologico 90

  • 5.12. Procedura autorizzazione Parco Tecnologico 90

  • APPENDICE 3 92

  • VIA TRANSFRONTALIERA 92

  • 3.1 Nozione di Impatto Ambientale 92

  • 3.2 Nozione di Impatto Transfrontaliero 92

  • 3.3 Oggetto VIA Transfrontaliera 92

  • 3.4 Documentazione necessaria per Valutare l’Impatto Ambientale 93

  • 3.5 Procedura di VIA Transfrontaliera 93

  • 3.6 Estensione della VIA Transfrontaliera 94

  • 3.7.Legge 23 Marzo 2001, n. 93 “Disposizioni in campo ambientale” (Gazzetta Ufficiale n. 79 del 4/4/2001) 95




INDICE VAS


Sommario


  • 1.PRINCIPI GENERALI E DEFINIZIONI 4

  • 1.1.Principi di riferimento 4

  • 1.2. Finalità 4

  • 1.3. Principi procedurali della VAS secondo gli indirizzi della UE 5

  • 2. AMBITO TEMPORALE DI APPLICAZIONE DELLA VAS 7

  • 2.1.Premessa : cosa dice il nuovo TU ambiente 7

  • 2.2. Le indicazioni della Direttiva 2001/42 7

  • 2.3. Sentenza Corte Costituzionale 20/11/2006 – 1/12/2006 n. 398 7

  • 2.4. La condanna dell’Italia della Corte di Giustizia al mancato recepimento della DIR 2001/42 8

  • 3. AMBITO DI APPLICAZIONE 10

  • 3.1. Definizione di Piani e Programmi : Condizioni per la sottoponibilità a VAS 10

  • 3.2. Piani soggetti automaticamente a Valutazione Ambientale strategica (VAS) 10

  • Sul concetto di quadro di riferimento per l’approvazione, l’autorizzazione, l’area di localizzazione o comunque la realizzazione dei progetti soggetti a VIA, ai fini dell’applicabilità della VAS 11

  • 3.3. Le linee guida della Commissione UE (DG Ambiente) sull’ambito di applicazione della VAS 12

  • 3.4. VAS e Piani Regolatori Portuali 14

  • 3.5. Piani soggetti a verifica di assoggettabilità alla VAS 15

  • 3.6. Piani e programmi esclusi a priori dall’applicazione della VAS 16

  • 3.7. Competenze 16

  • 3.8. La Corte Costituzionale sul riparto competenze Stato-Regioni nella VAS 18

  • 4. NORME DI SEMPLIFICAZIONE E COORDINAMENTO 20

  • 4.1Accordi procedimentali 20

  • 4.2. Coordinamento VAS e Valutazione di Incidenza 20

  • 4.3. Linee di coordinamento VAS – VIA 20

  • 5. VAS E ITER DECISIONALE: PRINCIPI GENERALI DALLE MIGLIORI ESPERIENZE 22

  • 6. LA NATURA GIURIDICA DELLA PROCEDURA DI VAS 23

  • 7. LA DISTINZIONE TRA AUTORITÀ COMPETENTE E AUTORITÀ PROCEDENTE : 24

  • 7.1. Quale struttura per la integrazione della VAS nel procedimento di approvazione del piano/programma 24

  • 7.2. La Sentenza TAR Lombardia 17/5/2010 n. 1526 26

  • 7.3. Le competenze dell’Autorità competente 27

  • 7bis COMMISSIONE TECNICA DI VERIFICA DELL’IMPATTO AMBIENTALE -VIA E VAS (ARTICOLO 8) 27

  • 8. PROCEDURA DI VAS 30

  • 8.1. Lo svolgimento di una verifica di assoggettabilità (articolo12) 30

  • 8.2. Criteri per la verifica di assoggettabilità di piani e programmi di cui all’articolo 12. 31

  • 8.3. Elaborazione del rapporto ambientale (articolo 13) 32

  • 8.4. Lo svolgimento di consultazioni (articolo 14) 33

  • 8.5. La valutazione del rapporto ambientale e degli esiti della delle consultazioni (articolo15) 34

  • 8.6. La decisione (articolo 16) 34

  • 8.7. L’informazione sulla decisione (articolo 17) ; 35

  • 8.8. Il monitoraggio. 35

  • 9.VALUTAZIONI AMBIENTALI INTERREGIONALI E TRANSFRONTALIERE 37

  • 9.1.Piani e programmi di interesse sovra regionale (articolo 30) 37

  • 9.2.Poteri del Presidente del Consiglio in caso di conflitti tra Autorità competenti alla VAS di più Regioni (articolo 31) 37

  • 9.3.Consultazioni transfrontaliere (articolo 32) 37

  • APPENDICE 39

  • PROBLEMATICHE DELLA PARTECIPAZIONE DEL PUBBLICO NEL NUOVO TU AMBIENTALE PARTE II IN RELAZIONE ALLA PROCEDURA DI VAS 39

  • 1.IL PROBLEMA DEL COORDINAMENTO DELLA DIRETTIVA 2001/42 CON LA DIRETTIVA 2003/35 : RISCHI E POTENZIALITÀ 39

  • 2.ANALISI CRITICA DEL NUOVO TITOLO II PARTE II DEL TU AMBIENTE IN RELAZIONE ALLE PROCEDURE PARTECIPATIVE E DI TRASPARENZA GENERALE DEL PROCEDIMENTO 44

 

 

Ricevi gli aggiornamenti su Il Testo Unico Ambientale dopo i decreti del 2008 e 2010 e le altre offerte del sito:

Email: (gratis Info privacy)

2010-09-01 Chi: Marco Grondacci

 

Vetrina:

 

cerca anche:
Tags:
  
Issuu unavailable. Clicca o scrolla per attivarlo.

 

Ancora su: Ambiente

La tutela dei diritti - con cdrom formule e giurisprudenza
La nuova disciplina dei rifiuti
Il codice dell'ambiente. Con CD-ROM
CODICE DELL'AMBIENTE 2004. Disciplina antinquinamento e tutela delle risorse naturali
CODICE DELL'AMBIENTE 2004. Illustrato con il commento, la giurisprudenza ed il formulario
I.P.P.C. LA NUOVA AUTORIZZAZIONE AMBIENTALE Lo stato di attuazione e le modalita' applicative della Dir. 96/61/CE



Iscriviti alla newsletter per ricevere le novita' (Info e privacy)

Cerca - Chi siamo - News - Store - Curricula - Mail - Newsletter - Tw - Fb - English - Cover - Calendar



  Programmatori in Milano - Privacy policy - Cookie - Condizioni generali - Contatti - In - P.IVA: 04446030969 C.F.:04446030969 - REA: MI/1748659 - cap.i.v.